Approssimativamente

La piazza il bar
i personaggi non interpretati
i cassonetti dei rifiuti
ed il solito su è giù

il cinese accattone
lo spacciatore spacciato
l’ubriacone che il suo essere
l’ha ereditato
il ragazzo scampato alla morte
che ci riprova
a giocare col fuoco
ad arrivare alla linea
e poi tirarsi indietro
chissà se ci riuscirà ancora

il barbiere ed il cliente
l’avvocato stravagante
il medico ignorante
l’uomo in pensione
il giocatore d’azzardo
la solita troia
che ha ormai troppi figli
figli di padri
tutti diversi
con un solo marito
sempre elegante

è passato di qui
Alessandro il romano
che era di passaggio si
ma gli deve esser piaciuto
ed allora è restato
ha bevuto qualcosa
ha bevuto tanto
fino a sbattersi in terra
e mai più rialzarsi

il guappo di turno
è stato arrestato
ancora una volta
più di una volta
ma poi sempre scarcerato

i ragazzi che girano
i ragazzi che fumano
i ragazzi che parlano
le facce cambiano
ma son sempre loro

di fratelli baristi
ce ne sono quattro
uniti per coppia
ed i loro bar
uno di fronte all’altro
come una sfida
all’ultimo incasso

la profumeria
con le sue commesse
una volta erano belle
adesso chi le ha viste

c’era poi una
bella vera
che un giorno decise
di rifarsi l’amore
e se lo rifece
anche con una
bella auto nuova
ma poi s’accorse
che l’auto non conta
butto l’amore nuovo
e rispolverò il vecchio
adesso è sposata

solo persone
che passano qui
ogn’uno con la sua storia
con la sua vita
di cui si sa
approssimativamente

tutti personaggi
poco importanti
quasi comparse
solo figuranti

loro per me
come anch’io per loro

  • Utente:
    gasarivolta
  • Autore:
    gasarivolta
  • Data:
    16/04/2009 23:30:21
  • Voto:
  • Commenti Commenti:
    0
  • Preferiti Preferiti:
    0
  • Visite Visite:
    999
  • Commenti

Vuoi lasciare un commento? Registrati oppure accedi se sei già membro