-Amore & Dolore-

Restituisci ai miei occhi l'orizzonte
Impuro Desiderio squarciato dalla speranza
Tenebre illuminano i dolori che si schiantano sul mio corpo
ormai affranto dal tuo non ritorno
Povera Donna , offerta alla menzogna
Senile il Respiro
Sotterro ogni brivido fra lacrime e lenzuola
ma si scava la dimora e torna a me
ancor più inquietante
Dimmi Tu ...Informe tentatore
Come ti strappo dal ventre ancora in vita?
Come ti sfascio dall'incertezza soffocata?
Quanto delta sanguinante le mie carni
dovranno piangere ancora prima di riaverti?
Braccia ...arrendetevi all'abbandono
al supplizio dei pensieri
e cosctringetemi alla fuga da queste mura annegate nella pietra
Malsanamente
ti adagi a scavar rifugio
Dubbia resistenza nei miei occhi senza luce prende forma
...e allora mi chiedo...
""Coscienza o Dolore""?
Scarno Pudore
Lotti contro te stessa
ormai quel profumo t'ha invaso la Vita di memoria
rabbrivida ora l'esistenza del peccato
Signore Ignoto e Povera Musa
mi strapperei i lembi di pelle per affogare nel silenzio
e non ascoltare Amore e Dolore
in Unisono Coro
-Runa-

  • Utente:
    Runa74
  • Autore:
    Runa
  • Data:
    08/07/2008 11:53:02
  • Voto:
  • Commenti Commenti:
    3
  • Preferiti Preferiti:
    1
  • Visite Visite:
    1142
  • Commenti
  • Questa poesia, insieme a ""[di vergine] Seta Nera"", passerà alla storia... veramente bella! Complimenti Runa
    walterbak (15/06/2010 11:53:05)
  • Ciao Runa, che bella poesia.
    deepblue (20/03/2009 01:40:54)
  • Accidenti...Runa ma chi ti ispira queste parole cosi' struggentio?? vorrei conoscerlo!
    Giovanni (09/07/2008 08:10:46)

Vuoi lasciare un commento? Registrati oppure accedi se sei già membro